MA Beauty lab academy tendenze smalti 2020

Colore unghie primavera/estate 2020

Per fortuna è finito il tempo della manicure a casa e possiamo tornare ad avere mani perfette grazie alle nostre estetiste fidate! Con la bella stagione arrivano sempre nuove tendenze: quale sarà il colore delle unghie per la primavera 2020? Parliamo di una stagione che si preannuncia romantica ma anche grintosa, chic ma originale: insomma, ce n’è per tutti i gusti!

I colori delle unghie per la primavera estate 2020 sono perfetti per soddisfare sia le più sobrie e sofisticate che le più vivaci e creative. Ecco quali sono i 5 colori top da provare.

I colori nude, un grande classico

MA Beauty lab academy tendenze smalti nude

Gli smalti nude per le unghie, che sia estate, primavera o inverno, sono un grande classico che non passa mai di moda e che rimarrà protagonista anche nei prossimi mesi. Chic e poco vistoso, è perfetto per chi cerca un look curato e alla moda ma non vuole richiamare l’attenzione in modo eccessivo sulle mani. Potete sceglierlo in qualsiasi sfumatura, sarà sempre appropriato: beige, rosato o sui toni del grigio, l’importante è sceglierlo di una tonalità più chiara o più scura della propria carnagione per renderlo più visibile.

Colore unghie primavera 2020: Classic Blue

MA Beauty lab academy tendenze smalti blu

Non poteva non essere tra i colori unghie top per la primavera 2020, il colore dell’anno firmato Pantone. Stiamo parlando ovviamente del Classic Blue, una tonalità intensa e profonda, che permette di ottenere un look sofisticato ma anche originale, che si fa notare!

In questo caso si tratta di un colore ben preciso, che non ammette sfumature: il Classic Blue è uno e soltanto uno però potete utilizzarlo come colore dominante in una manicure che accosta altri colori complementari, ad esempio il giallo o l’arancione.

Colori estivi unghie: total white

MA Beauty lab academy tendenze smalti white

Un grande ritorno che ogni stagione primavera estate fa la sua comparsa sulle unghie è il bianco. Si tratta infatti della tonalità perfetta per mettere in mostra una tintarella dorata e che quindi resta uno degli smalti più apprezzati in questo periodo. Quest’anno lo troviamo sia lucido che opaco, ma la colorazione più di tendenza è sicuramente il perla: grazie ai suoi innumerevoli riflessi che si esaltano alla luce del sole, renderà le vostre mani protagoniste.

Specialmente se per le vostre unghie utilizzate il gel, nella primavera 2020 il bianco è un colore da provare.

Cinquanta sfumature di rosso!

MA Beauty lab academy tendenze smalti red

Un altro evergreen che non sembra intenzionato a passare di moda tanto presto è il rosso, in tutte le sue sfumature. Non vedremo soltanto il classico rosso acceso, vivido e vibrante, ma anche quello mattone, il bordeaux oppure le tonalità che virano sull’arancione, ad esempio il corallo. Le sfumature più accese, comunque, restano le più appropriate per le unghie di primavera estate perché al sole si accendono di mille riflessi.

Da provare sia sulle unghie corte che su quelle lunghe, trattandosi di un colore classico non si presta alla realizzazione di manicure originali e creative quindi se optate per il rosso lasciatelo l’unico protagonista delle vostre mani.

Colori pastello per le unghie

Specialmente nella stagione più dolce per eccellenza, la primavera, i colori pastello per le unghie sono sempre molto apprezzati. Appariscenti quanto basta, romantiche e floreali, richiamano i colori di questa stagione e possono essere mixate tra loro per una manicure coloratissima!

Inoltre, le tonalità pastello hanno la capacità di slanciare l’unghia quindi sono perfetti per chi le porta molto corte. Giallo, azzurro, verde o rosa pastello, scegliete la vostra nuance preferita oppure utilizzatele tutte per una nail art arcobaleno romantica e originale.

Prenota la tua manicure nel nostro salone di estetica in via dello Statuto, a due passi dalla fermata della tramvia.

Pronta ad avere unghie perfette e coloratissime?
Contattaci per ricevere una consulenza personalizzata

Leggi il nostro blog

Seguici sui social

Per fortuna è finito il tempo della manicure a casa e possiamo tornare ad avere mani perfette grazie alle nostre estetiste fidate! Con la bella stagione arrivano sempre nuove tendenze: quale sarà il colore delle unghie per la primavera 2020? Parliamo di una stagione che si preannuncia romantica ma anche grintosa, chic ma originale: insomma, ce n’è per tutti i gusti!

I colori delle unghie per la primavera estate 2020 sono perfetti per soddisfare sia le più sobrie e sofisticate che le più vivaci e creative. Ecco quali sono i 5 colori top da provare.

I colori nude, un grande classico

MA Beauty lab academy tendenze smalti nude

Gli smalti nude per le unghie, che sia estate, primavera o inverno, sono un grande classico che non passa mai di moda e che rimarrà protagonista anche nei prossimi mesi. Chic e poco vistoso, è perfetto per chi cerca un look curato e alla moda ma non vuole richiamare l’attenzione in modo eccessivo sulle mani. Potete sceglierlo in qualsiasi sfumatura, sarà sempre appropriato: beige, rosato o sui toni del grigio, l’importante è sceglierlo di una tonalità più chiara o più scura della propria carnagione per renderlo più visibile.

Colore unghie primavera 2020: Classic Blue

MA Beauty lab academy tendenze smalti blu

Non poteva non essere tra i colori unghie top per la primavera 2020, il colore dell’anno firmato Pantone. Stiamo parlando ovviamente del Classic Blue, una tonalità intensa e profonda, che permette di ottenere un look sofisticato ma anche originale, che si fa notare!

In questo caso si tratta di un colore ben preciso, che non ammette sfumature: il Classic Blue è uno e soltanto uno però potete utilizzarlo come colore dominante in una manicure che accosta altri colori complementari, ad esempio il giallo o l’arancione.

Colori estivi unghie: total white

MA Beauty lab academy tendenze smalti white

Un grande ritorno che ogni stagione primavera estate fa la sua comparsa sulle unghie è il bianco. Si tratta infatti della tonalità perfetta per mettere in mostra una tintarella dorata e che quindi resta uno degli smalti più apprezzati in questo periodo. Quest’anno lo troviamo sia lucido che opaco, ma la colorazione più di tendenza è sicuramente il perla: grazie ai suoi innumerevoli riflessi che si esaltano alla luce del sole, renderà le vostre mani protagoniste.

Specialmente se per le vostre unghie utilizzate il gel, nella primavera 2020 il bianco è un colore da provare.

Cinquanta sfumature di rosso!

MA Beauty lab academy tendenze smalti red

Un altro evergreen che non sembra intenzionato a passare di moda tanto presto è il rosso, in tutte le sue sfumature. Non vedremo soltanto il classico rosso acceso, vivido e vibrante, ma anche quello mattone, il bordeaux oppure le tonalità che virano sull’arancione, ad esempio il corallo. Le sfumature più accese, comunque, restano le più appropriate per le unghie di primavera estate perché al sole si accendono di mille riflessi.

Da provare sia sulle unghie corte che su quelle lunghe, trattandosi di un colore classico non si presta alla realizzazione di manicure originali e creative quindi se optate per il rosso lasciatelo l’unico protagonista delle vostre mani.

Colori pastello per le unghie

Specialmente nella stagione più dolce per eccellenza, la primavera, i colori pastello per le unghie sono sempre molto apprezzati. Appariscenti quanto basta, romantiche e floreali, richiamano i colori di questa stagione e possono essere mixate tra loro per una manicure coloratissima!

Inoltre, le tonalità pastello hanno la capacità di slanciare l’unghia quindi sono perfetti per chi le porta molto corte. Giallo, azzurro, verde o rosa pastello, scegliete la vostra nuance preferita oppure utilizzatele tutte per una nail art arcobaleno romantica e originale.

Prenota la tua manicure nel nostro salone di estetica in via dello Statuto, a due passi dalla fermata della tramvia.

Pronta ad avere unghie perfette e coloratissime?
Contattaci per ricevere una consulenza personalizzata

Leggi il nostro blog

Seguici sui social


Acconciature matrimonio: le ultime tendenze

Ora che finalmente c’è il via libera alle cerimonie nuziali, è di nuovo il momento di pensare al matrimonio perfetto.

Le acconciature da matrimonio sono un grande dilemma per ogni sposa. Scegliere quella perfetta richiede diverse prove e soprattutto la guida di un professionista: il rischio più grande, infatti, è di optare per una pettinatura da sposa che valorizzi il volto e che non abbia nulla a che fare con lo stile dell’abito e della cerimonia. Ogni tema, infatti, ha le sue regole in fatto di hairstyle.

In questo articolo scopriamo le tendenze del momento in fatto di acconciature da matrimonio e quelle che non passano mai moda.

Parola d’ordine: eleganza

Un matrimonio può essere organizzato secondo stili e ispirazioni molto diverse tra loro e la grande sfida per ogni professionista del wedding è proprio trovare il look giusto in armonia con il mood della cerimonia. C’è però una caratteristica fondamentale in qualunque pettinatura da sposa: stiamo parlando dell’eleganza! Almeno per quanto riguarda la cerimonia, l’acconciatura deve essere prima di tutto elegante: dalla più semplice alla più originale, è importante che la sposa sia raffinata ed impeccabile in ogni suo dettaglio.

A partire da questo punto fermo, l’hair stylist comincia a delineare lo stile che avranno i capelli della sposa, sempre pensando a quello che è il volto, il makeup e ovviamente l’abito.

Doppia acconciatura per il matrimonio

Qualche anno fa ha cominciato a diffondersi la tendenza del cambio delle scarpe, ovvero averne un paio per la cerimonia e un altro paio per la festa. Da lì, siamo presto passati al cambio abito, che oggi si vede sempre più spesso: un abito da cerimonia che da lungo si trasforma in corto mantenendo la stessa base oppure direttamente due abiti diversi. La conseguenza naturale di questa tendenza non poteva che essere la doppia acconciatura da matrimonio!

Un aspetto fondamentale nel look di una sposa è quello che riguarda l’armonia: ogni dettaglio deve essere perfettamente integrato con il resto, quindi un raccolto che si abbina bene ad un abito principesco per la cerimonia potrebbe non essere appropriato ad un vestito corto e femminile per la sera.

Generalmente, la pettinatura della sposa per la cerimonia è pulita ed elegante mentre quella per la festa vede un aumento dei volumi e uno stile più originale.

3 tendenze per l’acconciatura della sposa

Partendo dal presupposto che l’eleganza resta il filo conduttore, per lo meno quando si parla della cerimonia, ci sono però 3 diverse declinazioni che in questo momento sono particolarmente di tendenza.

  • La sposa da sogno, quella che vuole sentirsi come la principessa delle favole e che sceglie un abito vaporoso e appariscente avrà acconciature raccolte o un semiraccolto morbido sulla nuca e pulito davanti, per una pettinatura da favola. Lo chignon basso è perfetto per questo stile ma deve essere lasciato morbido, il più possibile naturale per non risultare troppo antiquato.
  • La sposa anni Venti è raffinata e di classe, indossa fili di cristalli e un abito scivolato. Per questo look la coda e lo chignon sono l’acconciatura d’elezione, magari in abbinamento ad un accessorio gioiello a forma di fiocco che ritroviamo anche in alcuni dettagli dell’abito. La pettinatura della sposa anni Venti avrà linee pulite e lucide, volumi minori e un wet look appena accennato, che non allontana mai dall’eleganza.
  • La sposa trasgressiva, infine, vive la cerimonia come un momento di festa e si ispira agli anni Ottanta. L’acconciatura per questo tipo di matrimonio ha volumi importanti, specialmente nella parte frontale, uno spettinato che in realtà è costruito a regola d’arte. L’ispirazione per questo genere di look arriva direttamente dalle passerelle e mette in mostra un’eleganza meno tradizionale.

Ognuno di questi stili può essere accompagnato da accessori diversi. Il velo resta uno degli accessori più utilizzati nelle acconciature da matrimonio anche se meno strutturato rispetto a prima, più corto. Altri elementi sono le coroncine, i fiori, i fiocchi, gli accessori gioiello che danno il tocco finale a qualsiasi acconciatura.

Come scegliere la pettinatura da sposa perfetta?

La consulenza di un professionista non può mancare quando si tratta di scegliere la propria acconciatura da matrimonio. Spesso le donne scelgono abiti che non avrebbero mai pensato e per i capelli succede la stessa cosa: l’hair style deve donare al volto, valorizzarlo e incorniciarlo e solo vedendo l’acconciatura su sé stesse è possibile capire davvero se è quella adatta a noi.

L’acconciatura giusta è quella che ti fa sentire a tuo agio e la maggior parte delle volte non è quella che avevi scelto all’inizio guardando un catalogo o delle fotografie. Appena viene costruita, saprai subito se è quella giusta oppure no.

Ecco perché, per valutare tutte queste cose insieme, è importante che ci sia un professionista competente ed esperto a guidarti.

Contattaci per ricevere una consulenza personalizzata

Guarda le acconciature da matrimonio che abbiamo realizzato

Leggi il nostro blog

Seguici sui social

Ora che finalmente c’è il via libera alle cerimonie nuziali, è di nuovo il momento di pensare al matrimonio perfetto.

Le acconciature da matrimonio sono un grande dilemma per ogni sposa. Scegliere quella perfetta richiede diverse prove e soprattutto la guida di un professionista: il rischio più grande, infatti, è di optare per una pettinatura da sposa che valorizzi il volto e che non abbia nulla a che fare con lo stile dell’abito e della cerimonia. Ogni tema, infatti, ha le sue regole in fatto di hairstyle.

In questo articolo scopriamo le tendenze del momento in fatto di acconciature da matrimonio e quelle che non passano mai moda.

Parola d’ordine: eleganza

Un matrimonio può essere organizzato secondo stili e ispirazioni molto diverse tra loro e la grande sfida per ogni professionista del wedding è proprio trovare il look giusto in armonia con il mood della cerimonia. C’è però una caratteristica fondamentale in qualunque pettinatura da sposa: stiamo parlando dell’eleganza! Almeno per quanto riguarda la cerimonia, l’acconciatura deve essere prima di tutto elegante: dalla più semplice alla più originale, è importante che la sposa sia raffinata ed impeccabile in ogni suo dettaglio.

A partire da questo punto fermo, l’hair stylist comincia a delineare lo stile che avranno i capelli della sposa, sempre pensando a quello che è il volto, il makeup e ovviamente l’abito.

Doppia acconciatura per il matrimonio

Qualche anno fa ha cominciato a diffondersi la tendenza del cambio delle scarpe, ovvero averne un paio per la cerimonia e un altro paio per la festa. Da lì, siamo presto passati al cambio abito, che oggi si vede sempre più spesso: un abito da cerimonia che da lungo si trasforma in corto mantenendo la stessa base oppure direttamente due abiti diversi. La conseguenza naturale di questa tendenza non poteva che essere la doppia acconciatura da matrimonio!

Un aspetto fondamentale nel look di una sposa è quello che riguarda l’armonia: ogni dettaglio deve essere perfettamente integrato con il resto, quindi un raccolto che si abbina bene ad un abito principesco per la cerimonia potrebbe non essere appropriato ad un vestito corto e femminile per la sera.

Generalmente, la pettinatura della sposa per la cerimonia è pulita ed elegante mentre quella per la festa vede un aumento dei volumi e uno stile più originale.

3 tendenze per l’acconciatura della sposa

Partendo dal presupposto che l’eleganza resta il filo conduttore, per lo meno quando si parla della cerimonia, ci sono però 3 diverse declinazioni che in questo momento sono particolarmente di tendenza.

  • La sposa da sogno, quella che vuole sentirsi come la principessa delle favole e che sceglie un abito vaporoso e appariscente avrà acconciature raccolte o un semiraccolto morbido sulla nuca e pulito davanti, per una pettinatura da favola. Lo chignon basso è perfetto per questo stile ma deve essere lasciato morbido, il più possibile naturale per non risultare troppo antiquato.
  • La sposa anni Venti è raffinata e di classe, indossa fili di cristalli e un abito scivolato. Per questo look la coda e lo chignon sono l’acconciatura d’elezione, magari in abbinamento ad un accessorio gioiello a forma di fiocco che ritroviamo anche in alcuni dettagli dell’abito. La pettinatura della sposa anni Venti avrà linee pulite e lucide, volumi minori e un wet look appena accennato, che non allontana mai dall’eleganza.
  • La sposa trasgressiva, infine, vive la cerimonia come un momento di festa e si ispira agli anni Ottanta. L’acconciatura per questo tipo di matrimonio ha volumi importanti, specialmente nella parte frontale, uno spettinato che in realtà è costruito a regola d’arte. L’ispirazione per questo genere di look arriva direttamente dalle passerelle e mette in mostra un’eleganza meno tradizionale.

Ognuno di questi stili può essere accompagnato da accessori diversi. Il velo resta uno degli accessori più utilizzati nelle acconciature da matrimonio anche se meno strutturato rispetto a prima, più corto. Altri elementi sono le coroncine, i fiori, i fiocchi, gli accessori gioiello che danno il tocco finale a qualsiasi acconciatura.

Come scegliere la pettinatura da sposa perfetta?

La consulenza di un professionista non può mancare quando si tratta di scegliere la propria acconciatura da matrimonio. Spesso le donne scelgono abiti che non avrebbero mai pensato e per i capelli succede la stessa cosa: l’hair style deve donare al volto, valorizzarlo e incorniciarlo e solo vedendo l’acconciatura su sé stesse è possibile capire davvero se è quella adatta a noi.

L’acconciatura giusta è quella che ti fa sentire a tuo agio e la maggior parte delle volte non è quella che avevi scelto all’inizio guardando un catalogo o delle fotografie. Appena viene costruita, saprai subito se è quella giusta oppure no.

Ecco perché, per valutare tutte queste cose insieme, è importante che ci sia un professionista competente ed esperto a guidarti.

Contattaci per ricevere una consulenza personalizzata

Guarda le acconciature da matrimonio che abbiamo realizzato

Leggi il nostro blog

Seguici sui social