Guida alla laminazione ciglia

La laminazione ciglia è un trattamento estetico che serve fondamentalmente a dare spessore, volume e lunghezza alle ciglia. Il risultato è uno sguardo più intenso ma in modo del tutto naturale, se il trattamento viene eseguito nel modo corretto. Ma in cosa consiste esattamente la laminazione ciglia? Possono farla tutte o è sconsigliata in alcuni casi? Il trattamento è doloroso oppure ha delle controindicazioni? Scopriamo tutte le risposte in questo articolo!

Laminazione ciglia: cos’è?

La laminazione ciglia è una tecnica che arriva dagli Stati Uniti, dove è un trattamento molto diffuso e conosciuto. In Italia si sta affermando recentemente ma solo estetiste specializzate possono eseguirlo a regola d’arte. In poche parole, la laminazione ciglia è un trattamento che serve a nutrire le ciglia per renderle più sane, forti, voluminose e lunghe: i prodotti che vengono utilizzati sono infatti ricchi di vitamine e cheratina. La laminazione ciglia viene eseguita direttamente sulle ciglia naturali proprio perché non migliora solo l’aspetto esteriore ma anche la salute e il benessere delle ciglia.

Come si fa la laminazione ciglia

La laminazione ciglia richiede diversi passaggi e un’estetista esperta per essere eseguita nel migliore dei modi. Bisogna arrivare in salone completamente struccate e, durante il trattamento, si rimane sempre ad occhi chiusi.

Il primo passaggio è l’incurvatura, chiamata anche permanente: le ciglia vengono appunto curvate per dar loro la forma desiderata. L’incurvatura viene poi fissata con prodotti a base di aminoacidi, che hanno anche la funzione di fortificare le ciglia. A questo punto vengono applicati diversi prodotti e lozioni che vengono lasciati in posa per il tempo necessario e che hanno effetti nutrienti e idratanti, oltre a stimolare la crescita delle ciglia e a riparare quelle danneggiate. Per chi lo desidera, c’è anche il passaggio della tintura delle ciglia, per scurirle e regalare allo sguardo maggiore intensità: sarà un po’ come avere sempre il mascara!

Quanto dura la laminazione ciglia? Per vedere un cambiamento netto dovrete aspettare tre o quattro sedute e i benefici dureranno anche fino a 8 settimane.

A chi è consigliata la laminazione ciglia

La laminazione ciglia è un trattamento che ha diversi benefici e non solo sull’estetica delle ciglia. Ecco tutti i casi in cui è particolarmente utile.

  • Ciglia molto dritte e spioventi, ovvero quelle che crescono all’ingiù e che sono difficili da sollevare con un classico mascara e con il piegaciglia.
  • Ciglia che crescono in modo disordinato o incrociate acquisiranno un aspetto molto più preciso e ordinato.
  • Ciglia secche e sfibrate, che saranno nutrite e rivitalizzate dal trattamento.
  • Ciglia molto sottili, che verranno allungate e rese più spesse grazie ai prodotti nutrienti.
  • Ciglia particolarmente rigide, che risulteranno molto più morbide e setose.

Insomma, la laminazione ciglia è un trattamento adatto praticamente a tutte! Non ci sono particolari controindicazioni anche se sarebbe meglio evitare di farla durante la gravidanza e l’allattamento e nel caso si soffra di malattie agli occhi o particolari infezioni.

Contattaci per info e prezzi
Leggi il nostro blog

Seguici sui social

La laminazione ciglia è un trattamento estetico che serve fondamentalmente a dare spessore, volume e lunghezza alle ciglia. Il risultato è uno sguardo più intenso ma in modo del tutto naturale, se il trattamento viene eseguito nel modo corretto. Ma in cosa consiste esattamente la laminazione ciglia? Possono farla tutte o è sconsigliata in alcuni casi? Il trattamento è doloroso oppure ha delle controindicazioni? Scopriamo tutte le risposte in questo articolo!

Laminazione ciglia: cos’è?

La laminazione ciglia è una tecnica che arriva dagli Stati Uniti, dove è un trattamento molto diffuso e conosciuto. In Italia si sta affermando recentemente ma solo estetiste specializzate possono eseguirlo a regola d’arte. In poche parole, la laminazione ciglia è un trattamento che serve a nutrire le ciglia per renderle più sane, forti, voluminose e lunghe: i prodotti che vengono utilizzati sono infatti ricchi di vitamine e cheratina. La laminazione ciglia viene eseguita direttamente sulle ciglia naturali proprio perché non migliora solo l’aspetto esteriore ma anche la salute e il benessere delle ciglia.

Come si fa la laminazione ciglia

La laminazione ciglia richiede diversi passaggi e un’estetista esperta per essere eseguita nel migliore dei modi.

Bisogna arrivare in salone completamente struccate e, durante il trattamento, si rimane sempre ad occhi chiusi. Il primo passaggio è l’incurvatura, chiamata anche permanente: le ciglia vengono appunto curvate per dar loro la forma desiderata. L’incurvatura viene poi fissata con prodotti a base di aminoacidi, che hanno anche la funzione di fortificare le ciglia.

A questo punto vengono applicati diversi prodotti e lozioni che vengono lasciati in posa per il tempo necessario e che hanno effetti nutrienti e idratanti, oltre a stimolare la crescita delle ciglia e a riparare quelle danneggiate.

Per chi lo desidera, c’è anche il passaggio della tintura delle ciglia, per scurirle e regalare allo sguardo maggiore intensità: sarà un po’ come avere sempre il mascara!

Quanto dura la laminazione ciglia? Per vedere un cambiamento netto dovrete aspettare tre o quattro sedute e i benefici dureranno anche fino a 8 settimane.

A chi è consigliata la laminazione ciglia

La laminazione ciglia è un trattamento che ha diversi benefici e non solo sull’estetica delle ciglia. Ecco tutti i casi in cui è particolarmente utile.

  • Ciglia molto dritte e spioventi, ovvero quelle che crescono all’ingiù e che sono difficili da sollevare con un classico mascara e con il piegaciglia.
  • Ciglia che crescono in modo disordinato o incrociate acquisiranno un aspetto molto più preciso e ordinato.
  • Ciglia secche e sfibrate, che saranno nutrite e rivitalizzate dal trattamento.
  • Ciglia molto sottili, che verranno allungate e rese più spesse grazie ai prodotti nutrienti.
  • Ciglia particolarmente rigide, che risulteranno molto più morbide e setose.

Insomma, la laminazione ciglia è un trattamento adatto praticamente a tutte! Non ci sono particolari controindicazioni anche se sarebbe meglio evitare di farla durante la gravidanza e l’allattamento e nel caso si soffra di malattie agli occhi o particolari infezioni.

Contattaci per info e prezzi
Leggi il nostro blog

Seguici sui social


Come prendersi cura della pelle dopo le vacanze

L’estate è finita da poco e, dopo lo splendore della tintarella estiva, capita di ritrovarsi con una pelle decisamente problematica. Secchezza, macchie, in alcuni casi una maggiore produzione di sebo o qualche rughetta di troppo: gli effetti visibili dopo l’estate non sono decisamente piacevoli. Come fare per prendersi cura della pelle dopo le vacanze e farla tornare sana e bella come prima? Ecco i consigli delle nostre estetiste.

Cosa succede alla pelle in estate?

Gli agenti atmosferici agiscono in modo importante sull’epidermide: il sole, il vento, la sabbia e la salsedine hanno un effetto fortemente disidratante sulla pelle, anche se la proteggiamo ogni giorno con la crema solare. La disidratazione è una condizione di rischio per l’invecchiamento cutaneo e favorisce l’insorgere dei tipici segni del tempo come macchie, rughe, perdita di tono e compattezza, colorito spento e poco luminoso.

Come mai succede questo? Perché il sole accelera la produzione dei radicali liberi e quindi l’invecchiamento cutaneo mentre le temperature elevate contribuiscono ad aggredire il collagene, facendo perdere elasticità alla pelle.

Insomma, è indispensabile dedicare una cura particolare alla pelle dopo le vacanze. Ecco come!

Prendersi cura della pelle dopo le vacanze in 3 step

Dose extra di idratazione
La cosa più importante è dunque proprio combattere la disidratazione con una dose extra di idratazione, sia per il viso che per il corpo. Non dimenticate di applicare ogni giorno una crema dall’elevato potere idratante, anche un olio andrà benissimo per il corpo perché molto delicato.

E non dimentichiamo che l’idratazione comincia dall’interno: bere almeno due litri di acqua al giorno e arricchire la vostra alimentazione di frutta e verdura dall’alto contenuto di acqua non potrà fare che bene alla vostra pelle!

Peeling per rigenerare
Il peeling è un trattamento intensivo molto utile dopo le vacanze. Per prendersi cura della pelle in profondità, infatti, è necessario intervenire con decisione!
Il peeling consente di stimolare la rigenerazione cellulare andando penetrando molto in profondità nell’epidermide grazie alla sua consistenza leggera e fluida. Lo strato superficiale di cellule morte viene rimosso e quella che viene alla luce è una pelle rigenerata, liscia, luminosa, meno segnata da macchie, rughe e solchi.

Pulizia del viso per purificare
Infine, una buona abitudine per prendersi cura della pelle dopo le vacanze è quella di fare una pulizia del viso non appena si rientra in città.
Questo trattamento ha infatti molteplici effetti positivi sulla pelle stressata dal sole, dal caldo e dalla salsedine: rimuove le cellule morte in superficie, uniforma il colorito e la grana, idrata la pelle in profondità e stimola la circolazione linfatica. Naturalmente, per beneficiare al massimo della pulizia del viso fatta in salone, è necessario seguire anche a casa una beauty routine specifica.

Questi sono alcuni consigli che puoi adottare per prenderti cura della pelle dopo le vacanze e coccolarla un po’ dopo lo stress dell’estate! Se hai qualche dubbio sui trattamenti o i migliori prodotti da utilizzare, scrivi alle nostre estetiste.

Scrivi alle estetiste
Leggi il nostro blog

Seguici sui social

L’estate è finita da poco e, dopo lo splendore della tintarella estiva, capita di ritrovarsi con una pelle decisamente problematica. Secchezza, macchie, in alcuni casi una maggiore produzione di sebo o qualche rughetta di troppo: gli effetti visibili dopo l’estate non sono decisamente piacevoli. Come fare per prendersi cura della pelle dopo le vacanze e farla tornare sana e bella come prima? Ecco i consigli delle nostre estetiste.

Cosa succede alla pelle in estate?

Gli agenti atmosferici agiscono in modo importante sull’epidermide: il sole, il vento, la sabbia e la salsedine hanno un effetto fortemente disidratante sulla pelle, anche se la proteggiamo ogni giorno con la crema solare. La disidratazione è una condizione di rischio per l’invecchiamento cutaneo e favorisce l’insorgere dei tipici segni del tempo come macchie, rughe, perdita di tono e compattezza, colorito spento e poco luminoso.

Come mai succede questo? Perché il sole accelera la produzione dei radicali liberi e quindi l’invecchiamento cutaneo mentre le temperature elevate contribuiscono ad aggredire il collagene, facendo perdere elasticità alla pelle.

Insomma, è indispensabile dedicare una cura particolare alla pelle dopo le vacanze. Ecco come!

Prendersi cura della pelle dopo le vacanze in 3 step

Dose extra di idratazione
La cosa più importante è dunque proprio combattere la disidratazione con una dose extra di idratazione, sia per il viso che per il corpo. Non dimenticate di applicare ogni giorno una crema dall’elevato potere idratante, anche un olio andrà benissimo per il corpo perché molto delicato.

E non dimentichiamo che l’idratazione comincia dall’interno: bere almeno due litri di acqua al giorno e arricchire la vostra alimentazione di frutta e verdura dall’alto contenuto di acqua non potrà fare che bene alla vostra pelle!

Peeling per rigenerare
Il peeling è un trattamento intensivo molto utile dopo le vacanze. Per prendersi cura della pelle in profondità, infatti, è necessario intervenire con decisione!
Il peeling consente di stimolare la rigenerazione cellulare andando penetrando molto in profondità nell’epidermide grazie alla sua consistenza leggera e fluida. Lo strato superficiale di cellule morte viene rimosso e quella che viene alla luce è una pelle rigenerata, liscia, luminosa, meno segnata da macchie, rughe e solchi.

Pulizia del viso per purificare
Infine, una buona abitudine per prendersi cura della pelle dopo le vacanze è quella di fare una pulizia del viso non appena si rientra in città.
Questo trattamento ha infatti molteplici effetti positivi sulla pelle stressata dal sole, dal caldo e dalla salsedine: rimuove le cellule morte in superficie, uniforma il colorito e la grana, idrata la pelle in profondità e stimola la circolazione linfatica. Naturalmente, per beneficiare al massimo della pulizia del viso fatta in salone, è necessario seguire anche a casa una beauty routine specifica.

Questi sono alcuni consigli che puoi adottare per prenderti cura della pelle dopo le vacanze e coccolarla un po’ dopo lo stress dell’estate! Se hai qualche dubbio sui trattamenti o i migliori prodotti da utilizzare, scrivi alle nostre estetiste.

Leggi il nostro blog

Seguici sui social