Avere una pelle ambrata, dallo splendido colorito, è l’obiettivo di tutte noi appena ci mettiamo in costume! E dopo tanto impegno e tanta fatica, appena rientrate in città, la tintarella comincia inesorabilmente a sbiadire. Così, dopo aver adottato tutte le accortezze necessarie per non scottarsi e per avere un colorito omogeneo e luminoso, adesso arriva il momento di pensare a come mantenere a lungo l’abbronzatura tanto duramente conquistata!

Fortunatamente, i modi per prolungare l’abbronzatura anche dopo il ritorno in città ci sono. Eccone 5 che potete cominciare a mettere in pratica fin da subito.

1. Acqua calda? No grazie!

La prima accortezza che dovrete avere è proprio quella di evitare acqua troppo calda quando vi lavate. Il contatto con acqua ad alta temperatura, infatti, tende a seccare la pelle e quindi favorisce la desquamazione: motivo per cui sarebbe meglio rinunciare ai lunghi bagni in vasca che tanto vi rilassano, almeno per le settimane successive al rientro in città.

Meglio una doccia rapida con acqua fresca o tiepida, che aiuterà la cute a rimanere compatta, tonica ed elastica. Dopo la doccia, tamponate delicatamente la pelle: lo sfregamento favorirebbe la perdita di colorito.

2. Scrub frequenti

Adesso è il momento per sfatare uno dei miti più diffusi sull’abbronzatura: gli scrub non la portano via, anzi! L’esfoliazione porta via solo le cellule morte superficiali, mentre la melanina si deposita molto più in profondità.

Fare uno scrub almeno due o tre volte alla settimana è invece uno dei modi migliori per far durare a lungo l’abbronzatura: eliminando lo strato superficiale, il colorito sarà più omogeneo, uniforme e luminoso. Quindi, via libera a scrub delicati su viso e corpo per prolungare l’abbronzatura!

3. L’idratazione prima di tutto

L’idratazione è fondamentale per tanti motivi, uno dei quali è proprio quello di mantenere l’abbronzatura a lungo. Potete anche tranquillamente continuare a utilizzare il doposole che avevate al mare, che generalmente ha una formulazione idratante più potente e intensa. Se la pelle si secca o si disidrata, tenderà a squamarsi più facilmente ed è proprio quello che dobbiamo evitare se vogliamo prolungare l’abbronzatura.

Ecco perché non dovete dimenticare di applicare una crema viso e una crema corpo ogni giorno, che abbia azione idratante, emolliente e restitutiva.

4. Delicatezza, sempre e comunque

Non dimentichiamoci che una pelle idratata è una pelle sana! In estate, con il caldo, senza nemmeno accorgercene il nostro viso si ritrova secco e disidratato nel corso della giornata: questo significa che la pelle è predisposta ad arrossamenti e irritazioni oltre che alla formazione di rughe e altri segni del tempo. Senza contare che, sotto la mascherina, manca la corretta ossigenazione dei tessuti ed ecco perché è ancora più importante idratare a fondo: brufoletti e imperfezioni sporadici sono infatti favoriti dall’infiammazione causata dalla secchezza.

Scegliete texture leggere come sieri e gel, che non appesantiscono e non opprimono la pelle, già provata dalla mascherina, ma ne mantengono la corretta idratazione.

5. Gli ultimi bagni di sole

Uno dei modi più efficaci per far durare a lungo l’abbronzatura è proprio continuare ad alimentarla esponendosi al sole. Quando possibile, approfitta delle belle giornate di settembre per fare il pieno di raggi solari: durante la pausa pranzo, facendo una passeggiata con il cane oppure la mattina prima di andare a lavoro. Bastano venti minuti al giorno per fissare e prolungare l’abbronzatura perché i raggi solari continueranno a stimolare la melanina

Questi sono alcuni trucchi per prolungare l’abbronzatura anche dopo il rientro dalle vacanze. Se vuoi avere qualche consiglio sui migliori prodotti da utilizzare, scrivici: le nostre estetiste ti daranno le dritte che ti servono!

Scrivi alle estetiste
Leggi il nostro blog

Seguici sui social

Avere una pelle ambrata, dallo splendido colorito, è l’obiettivo di tutte noi appena ci mettiamo in costume! E dopo tanto impegno e tanta fatica, appena rientrate in città, la tintarella comincia inesorabilmente a sbiadire. Così, dopo aver adottato tutte le accortezze necessarie per non scottarsi e per avere un colorito omogeneo e luminoso, adesso arriva il momento di pensare a come mantenere a lungo l’abbronzatura tanto duramente conquistata!

Fortunatamente, i modi per prolungare l’abbronzatura anche dopo il ritorno in città ci sono. Eccone 5 che potete cominciare a mettere in pratica fin da subito.

1. Acqua calda? No grazie!

La prima accortezza che dovrete avere è proprio quella di evitare acqua troppo calda quando vi lavate. Il contatto con acqua ad alta temperatura, infatti, tende a seccare la pelle e quindi favorisce la desquamazione: motivo per cui sarebbe meglio rinunciare ai lunghi bagni in vasca che tanto vi rilassano, almeno per le settimane successive al rientro in città.

Meglio una doccia rapida con acqua fresca o tiepida, che aiuterà la cute a rimanere compatta, tonica ed elastica. Dopo la doccia, tamponate delicatamente la pelle: lo sfregamento favorirebbe la perdita di colorito.

2. Scrub frequenti

Adesso è il momento per sfatare uno dei miti più diffusi sull’abbronzatura: gli scrub non la portano via, anzi! L’esfoliazione porta via solo le cellule morte superficiali, mentre la melanina si deposita molto più in profondità.

Fare uno scrub almeno due o tre volte alla settimana è invece uno dei modi migliori per far durare a lungo l’abbronzatura: eliminando lo strato superficiale, il colorito sarà più omogeneo, uniforme e luminoso. Quindi, via libera a scrub delicati su viso e corpo per prolungare l’abbronzatura!

3. L’idratazione prima di tutto

L’idratazione è fondamentale per tanti motivi, uno dei quali è proprio quello di mantenere l’abbronzatura a lungo. Potete anche tranquillamente continuare a utilizzare il doposole che avevate al mare, che generalmente ha una formulazione idratante più potente e intensa. Se la pelle si secca o si disidrata, tenderà a squamarsi più facilmente ed è proprio quello che dobbiamo evitare se vogliamo prolungare l’abbronzatura.

Ecco perché non dovete dimenticare di applicare una crema viso e una crema corpo ogni giorno, che abbia azione idratante, emolliente e restitutiva.

4. Delicatezza, sempre e comunque

Non dimentichiamoci che una pelle idratata è una pelle sana! In estate, con il caldo, senza nemmeno accorgercene il nostro viso si ritrova secco e disidratato nel corso della giornata: questo significa che la pelle è predisposta ad arrossamenti e irritazioni oltre che alla formazione di rughe e altri segni del tempo. Senza contare che, sotto la mascherina, manca la corretta ossigenazione dei tessuti ed ecco perché è ancora più importante idratare a fondo: brufoletti e imperfezioni sporadici sono infatti favoriti dall’infiammazione causata dalla secchezza.

Scegliete texture leggere come sieri e gel, che non appesantiscono e non opprimono la pelle, già provata dalla mascherina, ma ne mantengono la corretta idratazione.

5. Gli ultimi bagni di sole

Uno dei modi più efficaci per far durare a lungo l’abbronzatura è proprio continuare ad alimentarla esponendosi al sole. Quando possibile, approfitta delle belle giornate di settembre per fare il pieno di raggi solari: durante la pausa pranzo, facendo una passeggiata con il cane oppure la mattina prima di andare a lavoro. Bastano venti minuti al giorno per fissare e prolungare l’abbronzatura perché i raggi solari continueranno a stimolare la melanina

Questi sono alcuni trucchi per prolungare l’abbronzatura anche dopo il rientro dalle vacanze. Se vuoi avere qualche consiglio sui migliori prodotti da utilizzare, scrivici: le nostre estetiste ti daranno le dritte che ti servono!

Leggi il nostro blog

Seguici sui social